Image Image Image Image Image Image Image Image Image

19 Ott

Da

Le soluzioni Olivetti Scuola Digitale protagoniste all’ICityLab 2018

19 ottobre 2018 | By |

Qual è il ruolo del coding, del making e delle nuove tecnologie applicate alla formazione in società sempre più smart e digital?

Questa domanda è stata il filo conduttore dell’intervento di Maria Giovanna Fontanelli, head of sales di Olivetti Scuola Digitale, intervistata negli Studios FPA durante l’ICityLab, una due giorni di conferenze e incontri dedicati alla digital transformation e alla governance delle smart cities svoltasi a Firenze il 17 e il 18 ottobre.

L’intervento, dal titolo OLIVETTI SCUOLA DIGITALE: dal Coding alla Industry 4.0: un percorso obbligato per il futuro ha percorso i principali ambiti operativi della società controllata 100% Olivetti, impegnata da anni nello sviluppo di soluzioni hardware e software dedicate alla scuola digitale con l’obiettivo di favorire la diffusione delle digital skills partendo dai più giovani fino ad arrivare al mondo delle aziende.

Ecco un breve estratto dell’intervista:  

Qual è l’impegno del gruppo Olivetti sul tema delle digital skills?

Olivetti Scuola Digitale vuole favorire la diffusione delle digital skills partendo dai più giovani fino ad arrivare al mondo delle aziende, creando un collegamento sempre più stretto tra mondo della scuola e quello del lavoro.

Crediamo che non ci siano strade alternative all’innovazione e alla trasformazione digitale per costruire il futuro economico e sociale del nostro Paese. È vero per il tessuto produttivo in chiave 4.0, è vero per la Pubblica Amministrazione, è vero per le competenze digitali di studenti e lavoratori

Come Olivetti Scuola Digitale abbiamo ideato e realizzato soluzioni integrate hardware e software che possiamo veicolare con le nostre piattaforme, pensate per favorire la diffusione delle competenze digitali.

Quali sono gli sforzi che state dedicando alle tematiche sempre più attuali del coding e del making?

Olivetti Scuola Digitale è un abilitatore tecnologico il cui scopo è diffondere la cultura e l’utilizzo delle tecnologie, attraverso una formazione “complementare” a quella scolastica, che favorisca la diffusione delle competenze digitali.

La nostra strategia è quella di partire proprio dai ragazzi, i veri protagonisti del domani che attraverso i nostri prodotti e corsi possono sperimentare il mondo del coding e del making.  

Penso ad esempio a Microninja, il mini computer creato per facilitare l’apprendimento del coding e rendere i bambini protagonisti della tecnologia, ma anche al corso di coding realizzato in collaborazione con la Sissa di Trieste, che introduce per i docenti il linguaggio di programmazione grafico più usato al mondo fin dalla scuola primaria: Scratch.

E ancora, la manifattura additiva, con la la stampa 3D e le altre tecnologie di fabbricazione digitale – oggetto di un percorso di formazione dedicato – che stanno cambiando il modo con cui vengono progettati e prodotti molti beni fisici.

Come vede il futuro della formazione, e quali sono le competenze che i giovani di oggi devono apprendere per affrontare le sfide del mondo del lavoro?

Ci troviamo in un momento storico in cui i consumatori sono più avanti di chi offre servizi. I dati disponibili avvertono che nel 2020 in Europa ci sarà un grave rischio di gap tra domanda e offerta: oltre un milione di posti di lavoro vacanti, con richieste di competenze digitali e fortemente specialistiche che non si trovano.

Più in generale le digital skills, al pari delle soft skills, sono competenze non più specifiche rispetto a un ruolo ma da conoscere e rafforzare per arrivare preparati nel mondo del lavoro.

Si aprono dunque delle opportunità, ma vanno colte in fretta e vanno affidate a chi garantisce azioni integrate e complete di rinnovamento ed è già uscito dalla sperimentazione, con proposte testate, efficaci e davvero innovative.

In questo senso, come Olivetti Scuola Digitale ci sentiamo ingaggiati per ricoprire un ruolo da protagonisti, insieme agli stakeholder di riferimento, per supportare le nostre imprese in questa fondamentale sfida per il futuro.

Top