Image Image Image Image Image Image Image Image Image

24 Mag

Da

Michele Riela, Amministratore Delegato Olivetti Scuola Digitale, interviene al ForumPA 2018

24 maggio 2018 | By |

Olivetti Scuola Digitale, società Olivetti che riunisce l’offerta hardware e software dedicata alla scuola e alla didattica, partecipa all’edizione 2018 del ForumPA, la Mostra Convegno dedicata all’innovazione nella Pubblica Amministrazione e nei territori.

In occasione dell’evento l’Amministratore Delegato della società, Michele Riela, ha rilasciato un’intervista nella quale vengono presentati il focus e le attività dell’azienda, a supporto del mondo della formazione e dell’apprendimento nel percorso verso il digitale.

Ecco un estratto:

Perché nasce Olivetti Scuola Digitale e qual è l’impegno del gruppo Olivetti sul tema scuola e più in generale sull’education?

Olivetti Scuola Digitale è nata ad aprile 2018, controllata al 100% da Olivetti, con l’obiettivo di supportare il mondo dell’istruzione – e della formazione più in generale – nel percorso verso il digitale. Abbiamo ora un’offerta integrata di software e di hardware, che combina le competenze digitali delle nostre piattaforme di education leader di mercato (come per esempio Scuolabook Network) al know-how tecnologico dei prodotti dedicati al settore scolastico da Olivetti. Questo ci accredita come interlocutore unico a 360° per tutte le esigenze formative.

Quali sono i progetti su cui siete coinvolti in questi mesi?

Cito un progetto su tutti: la collaborazione con il MIUR , Lega Serie A e Coni per il progetto di Sperimentazione Studente Atleta di Alto Livello. La nostra piattaforma di apprendimento digitale e collaborativo, Scuolabook Network, è stata individuata per garantire lo studio da remoto agli atleti, che per legge possono effettuare online fino al 25% della frequenza scolastica prevista. I corsi, sempre disponibili e aggiornati, sono un’azione efficace che promuove il loro diritto allo studio e il loro successo formativo.

Si tratta di un’ulteriore conferma di come le piattaforme digitali siano sempre più formidabili strumenti di inclusione. Si può pensare anche agli studenti con Bisogni Educativi Speciali, o a chi si trasferisce, a chi vive un periodo di degenza, a chi svolge un tirocinio all’estero. In tutti questi casi è difficile frequentare ed essere fisicamente presenti.

Quali sono gli ambiti a cui vi state dedicando?

In quanto abilitatori tecnologici, il nostro focus principale è favorire la distribuzione e l’erogazione di soluzioni di didattica digitale e formazione. In particolare oggi ci stiamo dedicando alle soluzioni online di  Alternanza Scuola Lavoro e coding.

  • Per quanto riguarda l’Alternanza Scuola lavoro, proponiamo pacchetti formativi online di 20 ore ciascuno, destinati agli istituti che intendono svolgere e certificare parte dell’Alternanza Scuola-Lavoro in autonomia, attraverso l’approvazione del consiglio di classe. I contenuti si differenziano nell’offerta di altri corsi per qualità e autorevolezza di enti qualificati e certificati che li hanno progettati.
  • Il coding è un tema caldo nel mondo della scuola e a noi molto caro, per il nostro know-how, la nostra tradizione tecnologica e la nostra stessa vocazione.

Il nostro corso di coding è dedicato agli insegnanti, con spunti e video per attività da fare insieme agli studenti, e con questo progetto ci rivolgiamo a bambini della scuola primaria e delle medie. L’obiettivo di base è rendere i bambini protagonisti della tecnologia, mostrando loro un modo diverso di utilizzare tablet, computer e smartphone, trasformando il tempo che passano davanti allo schermo in tempo di apprendimento attivo, e gli strumenti digitali in strumenti creativi.

Quali sono le competenze che i giovani di oggi devono apprendere per affrontare le sfide del mondo del lavoro?

Oggi le tecnologie sono così presenti e permeano così tanto ogni aspetto della nostra vita, che non possiamo parlare solo di trasformazione, ma sarebbe più corretto parlare di una metamorfosi vera e propria della società. Mondo fisico e mondo digitale interagiscono sempre più in uno scambio simbiotico e costante. In questo contesto, l’uomo utilizza le tecnologie per svolgere le azioni della sua vita quotidiana, dunque le digital skills e il know-how tecnologico sono indispensabili al cittadino del futuro.

La rete è una tecnologia abilitante, nella vita quanto nel mondo del lavoro, in tutti i settori non più solo nelle professioni dell’IT.

Si aprono dunque delle opportunità ma vanno colte in fretta e vanno affidate a chi garantisce azioni integrate e complete di rinnovamento ed è già uscito dalla sperimentazione, con proposte testate, efficaci e davvero innovative.

In questo senso mi sento di dire che, in questo percorso di innovazione, Olivetti Scuola Digitale, per i suoi valori, tradizioni e know-how, ha un ruolo da protagonista in Italia, insieme agli stakeholder del settore istruzione, e più in generale della cultura digitale del Paese.

Top